Facebook Twitter Google Plus Pinterest Share 
Condividi
10 Ottobre, 2015

Autunno in Val Rosandra 2015

escursioni naturalistiche guidate gratuite promosse dalla Riserva Naturale della Val Rosandra - Dolina Glinščice
con la collaborazione di WWF Area Marina Protetta di Miramare

< tutte le escursioni saranno condotte in lingua italiana e slovena >

 

Domenica 11 ottobre

Da San Lorenzo/Jezero a Draga, dal calcare al flysch

Un’escursione autunnale, lontano dagli itinerari più noti della Val Rosandra/Dolina Glinščice. Il percorso ad anello ci porterà lungo il ciglione tra le pinete dell’altopiano e la boscaglia che ricopre i versanti della valle con l’occhio che spazia verso il mare e la Barcolana. Giunti al monte Stena percorreremo la landa con vista sulla valle sul monte Carso/Kras, scenderemo quindi a Draga dove, percorrendo un breve tratto della pista ciclo-pedonale “Cottur”, ci inoltreremo alla volta delle jazere e delle zone a flysch tipiche di questa verde vallata, che a differenza del restante Carso presenta piccoli corsi d’acqua e stagni più o meno perenni e osserveremo come la geomorfologia condiziona la vegetazione, la fauna e gli utilizzi da parte dell’uomo.

DIFFICOLTA’: percorso turistico, adatto a tutti, lungo sentieri segnati. Durata 3 ore circa

PUBBLICO: famiglie e bambini dai 10 anni, per la lunghezza del percorso

 

Domenica 25 ottobre

Da Dolina alla vedetta di Crogole/Kroglje

Percorso inusuale per esplorare la Valle partendo dall’abitato di Dolina, da dove si imboccherà il sentiero CAI n.1 verso la vedetta di Crogole/Kroglje e la cima del monte Carso/Kras (457 mslm).

Il percorso continuerà tra i colori autunnali, mentre uno sguardo panoramico mostrerà come gli alberi e le piante erbacee per vivere sono costretti ad arrampicarsi sui versanti e sulle rupi a strapiombo.

Durante l’escursione ci si soffermerà ad osservare il torrente Rosandra/Glinščica con la sua particolare cascata, che permetterà di apprezzare anche le peculiarità dell’ambiente geologico che danno forma al paesaggio, mentre i monti Stena e Carso/Kras dominano la vista. Oltre agli aspetti naturalistici si noterà come il passato della Val Rosandra/Dolina Glinščice si intrecci con la storia dell’uomo, il che spiega gli insediamenti umani preistorici e i mulini, l’acquedotto romano e i commerci medioevali, fino all’epoca moderna.

DIFFICOLTA’: percorso turistico, adatto a tutti, con un po’ di dislivello. Durata 3 ore circa

PUBBLICO: famiglie e bambini dai 10 anni per il dislivello previsto

 

Domenica 8 novembre

Tra i boschi e le lande del monte Cocusso/Kokoš

L’itinerario ad anello si snoda attraverso vari ambienti del monte Cocusso/Kokoš, il rilievo più elevato della provincia di Trieste. Inizieremo attraversando la landa per giungere ad una giovane pineta e alla boscaglia carsica fino al tumulo e alla landa culminale a ginepro, nei pressi del rifugio sito in territorio sloveno. Durante la discesa passeremo nel bosco maturo presso il grande faggio e, sfiorata Grozzana/Gročana, imboccheremo il “tratturo” che i bovini percorrevano per andare al pascolo nella landa. Questo percorso è caratterizzato da grandi cerri, tigli e carpini neri fino a ritornare nella landa per chiudere l’itinerario. Verranno trattati i temi dell’utilizzo, ovvero dell’abbandono, da parte dell’uomo, dei vari ambienti e dei riflessi che questi processi hanno su flora e fauna.

DIFFICOLTA’: percorso turistico, adatto a tutti, con un po’ di dislivello. Durata 3 ore circa

PUBBLICO: famiglie e bambini dagli 8 anni

 

Domenica 22 novembre

Alla scoperta della Valle 

Questa semplice e suggestiva passeggiata naturalistica condurrà i partecipanti alla scoperta di alcuni scorci particolari di un territorio affascinante sospeso tra ripidi ghiaioni, sorgenti d’acqua dolce, vegetazione stentata da un lato ma anche rigogliosa appena dietro la cascata in territorio sloveno, in un abbraccio tra cielo e mare.

Con partenza dal Centro Visite, dove le guide naturalistiche forniranno alcune informazioni utili per inquadrare gli aspetti più caratteristici della Riserva naturale, si procederà lungo il Sentiero dell’Amicizia per arrivare al piccolo borgo di Botazzo/Botač. Viste le difficoltà minime del percorso, tutti i sensi potranno dedicarsi a cogliere panorami e dettagli degli ambienti  protetti che visiteremo.

DIFFICOLTA’: percorso turistico, adatto a tutti lungo sentieri segnati. Durata 3 ore circa

PUBBLICO: famiglie e bambini dagli 8 anni

 

Per partecipare agli appuntamenti È NECESSARIO PRENOTARE ogni singola uscita contattando la segreteria.

INFO e PRENOTAZIONI:

tel. 040 224147 interno 3

lunedì - venerdì 10-13